FULGOR RED 56

MELEGNANO 43

Dopo la prima sconfitta stagionale a Castiglione la Fulgor ha ripreso a vincere! Come alla fine di ogni partita, vinta o persa che sia, ci sono degli elementi positivi da elogiare e degli errori più o meno gravi da correggere. Tra le buone notizie c’è da ricordare il fatto che il Melegnano in un’amichevole prestagionale ci aveva battuto e questo +13 dimostra che la Fulgor è migliorata. Avvicinarsi al derby con una vittoria è una buona spinta e altro dato positivo è l’imbattibilità casalinga che ci accompagna da inizio stagione. Per quanto riguarda le prestazioni individuali partita con i fiocchi per il nostro capocannoniere Alessandro Bruschi che mette a referto addirittura 25 punti (ancora una volta miglior marcatore), ma il più decisivo è Alessandro Dordoni che segna 10 punti con un paio di assist nel momento clou della partita. Gli avversari, dopo essere stati dominati da un’ottima Fulgor nei primi due quarti (forse la migliore di quest’anno), che ha toccato un massimo vantaggio di 22 punti, si è fatta rimontare fino ad un pericoloso +9. Buone prestazioni sono state anche quelle di Riccardo Basile e Michele Mazzola, nonostante entrambi abbiano ancora ampi margini di miglioramento. Tra le cattive notizie ce ne sono sostanzialmente due. La prima è il fatto che il nostro capitano Rocco Perniola ci lascerà fino a fine marzo, per un infortunio al tallone che necessita di un’operazione. Tutta la squadra gli fa un grosso “in bocca al lupo”!! La seconda sono alcuni allarmanti cali di cocentrazione e dei “black-out” offensivi e difensivi che ci fanno perdere punti molto preziosi.

Nonostante tutto ci avviciniamo al derby con 8 punti in 5 gare, contro i 2 in 3 partite della Fulgor White, comunque anche loro hanno dei solidi punti di forza e al torneo Memorial Simone Ferrari di inizio stagione ce l’hanno dimostrato. Dobbiamo dare tutti il 200% per cercare un altro successo, anche nel prossimo allenamento di mercoledì.

Samuele Fortino