Dopo l'inedita finale tutta bianco-rossa dello scorso anno per questa edizione del Torneo si cambia formula. 

Si disputa infatti un triangolare in un unica giornata e l'appuntamento per gli appassionati di basket è per domenica 18 ottobre. Cambia la formula ma non lo spirito e l'impegno di tutti i collaboratori della Fulgor Basket nel ricordare il nostro caro amico Simone a 15 anni dalla sua prematura scomparsa.

A contendersi la vittoria del Memorial quest'anno sono chiamate la Fulgor Lodivecchio  "Rossa" (ragazzi del 2002) la Frassati Castiglione e l'Assigeco Casalpusterlengo che si presenta al via con una formazione leggermente più "giovane".

Prima partita che vede la Fulgor impegnata con la Frassati Castiglione e il primo canestro del torneo è dei nostri! Mazzola Michele brucia la retina e da il via allo show di Stefano Manca che infila tre canestri consecutivi. Dall'altra parte segna solo il n. 21  Pietta Edoardo che mette a segno i 7 punti con cui i ragazzi di Castiglione chiudono il primo mini parziale. Alla pausa la Fulgor conduce 17 a 7 con a referto anche Bruschi Alessandro (4 punti) e Castoldi Samuele (2) che fa sentire la sua presenza sotto i tabelloni.

Alla ripresa si fa vedere Francesco Abate che sfrutta altezza e capacità di giocare senza palla per mettere insieme un buon bottino. Sono 6 i punti del "totem" bianco rosso che contribuiscono a dilatare il divario tra le due compagini. Per i bianchi ospiti continua a vedere il canestro il solito Pietta a cui con un po' di ritardo si aggiunge Thomas Carbonara che ne mette tre consecutivi. 

Per i bianco/rossi Alessandro Bruschi continua nella sua buona partita e mette altri tre importanti canestri mentre Rocco Perniola si iscrive a referto con una bellissima conclusione in entrata.

Dopo la sfuriata di "coach" Samuele Fortino rientra in campo Alessandro Dordoni, fin qui l'ombra del giocatore determinante che in più di un occasione ha dimostrato di essere. La lavata di capo ha l'effetto di svegliare Alessandro che chiude la partita con un canestro dei suoi. Alla sirena il punteggio dice: Fulgor 41 Frassati Castiglione 15 e ... primo mattoncino verso la conquista del Torneo!

 

Per il Castiglione non c'è riposo, infatti la perdente della prima gara scende subito in campo contro l'Assigeco. Nella compagine di Codogno militano tre ex bianco-rossi: Simone Fortino, Giulio Andreoli e Fabio Flagella che hanno mossi i primi passi con la palla a spicchi proprio con il minibasket della Polisportiva Fulgor.

Anche in questa partita il punteggio non è mai in discussione e l'Assigeco ha vita facile ad aggiudicarsi partita e diritto a sfidare la Fulgor Lodivecchio nella terza e decisiva partita. I blu di Codogno vincono per 47 a 13 con 6 punti di Simone Fortino, 2 di Giulio Andreoli e 4 di Fabio Flagella.

Prima dell'attesissima finale ci gustiamo un divertentissimo intermezzo con gli "Scoiattoli" della Fulgor che affrontano la loro prima partita ufficiale. Stiamo parlando di ragazzi del 2007 (pochi) e 2008 (tanti..tanti) che oltre all'emozione della prima gara devono anche affrontare lo sguardo interessato ed entusiasta del numerosissimo pubblico presente.

Tra qualche "scontro" e "ruzzolone" si vedono anche dei bellissimi canestri e tanta..voglia di correre, giocare e divertirsi! Naturalmente il punteggio ha poca importanza e alla fine la medaglia che premia lo sforzo di questi piccoli "campioncini" è proprio meritata.

E veniamo al "clou" della giornata: Fulgor e Assigeco si giocano la vittoria con i nostri tre ex che vorrebbero proprio combinare uno scherzetto ai vecchi compagni di squadra.

E l'inizio sembra confermare questa ipotesi, perchè Simone Fortino mette in mostra tutto il suo repertorio: penetrazione, tiro da fuori, arresto e tiro e sono 6 i punti messi a segno in un amen dal n. 60. Per fortuna i nostri ribattono colpo su colpo e restano attaccati all'incontro per poi mettere la freccia con una buonissima prestazione di squadra. Segnano un po' tutti, dal solito Alessandro Bruschi (4 punti) ben spalleggiato dal duo Francesco Abate (6) e Samuele Castoldi (4) sempre più convincenti sotto le plance. Vanno a segno anche Matteo Zanelotti e il ritrovato Alessandro Dordoni mentre Michele Mazzola dimostra, anche in questa gara più impegnativa, tutta la sua solidità con 6 punti nel primo mini tempo.

Andiamo negli spogliatoi con un vantaggio rassicurante di 13 punti: 25-12 per noi, ma siamo solo a metà dell'opera e soprattutto come diceva il saggio Trap .." non dire gatto se non ce l'hai nel sacco!" 

E infatti nel secondo tempo i ragazzi di Codogno tirano fuori l'orgoglio e rosicchiano punto su punto alla Fulgor.Si mette in luce il n. 31 Cigognini, che con 12 punti sarà anche il "top score" della gara, con canestri incredibili in acrobazia. Dopo un momento di sbandamento i nostri ritrovano la lucidità per gestire il margine acquisito nel primo tempo, con Stefano Manca che segna tre fondamentali canestri, vera manna dal cielo per rintuzzare il ritorno dell'Assigeco e fissare il punteggio sul 35-29 per la Fulgor.

Al suono della sirena esplode la gioia dei ragazzi bianco-rossi e di coach Samuele Fortino alla prima vittoria di una lunga serie di successi (immagino che starà facendo tutti gli scongiuri possibili!).

Per il secondo anno consecutivo  il Trofeo resta in casa bianco-rossa a dimostrazione ormai del buon livello di gioco raggiunto dalle squadre della Fulgor negli ultimi anni. Un successo che avrebbe fatto piacere anche al nostro amico Simone che si è sempre impegnato con passione e entusiasmo per la crescita dei ragazzi a lui affidati.

Dal posto in cui ci guardi sarai sicuramente felice per la vittoria che tutti i ragazzi hanno naturalmente dedicato a te.

Un grazie alla tua famiglia che come sempre non ci ha fatto mancare il sostegno e la presenza durante la manifestazione.

A tutti...appuntamento al prossimo anno!!

Gianluigi